Con l’inflazione di nuovo in aumento, Bitcoin potrebbe esplodere presto

0 Comments

Molte persone vedono il bitcoin come una potenziale copertura contro l’inflazione, ma ultimamente questo sentimento sta crescendo, in gran parte a causa di Jerome Powell, capo della Fed.

Bitcoin potrebbe potenzialmente aumentare nelle prossime settimane

In qualità di presidente della Federal Reserve statunitense, Powell parlerà questa settimana alla conferenza annuale di Jackson Hole nel Wyoming. Ci si aspetta che egli stabilisca la legge e instilli un nuovo insieme di regole e regolamenti che potenzialmente porterà l’inflazione negli Stati Uniti ancora più alta. Tra queste misure ci saranno modi più “rilassati” di “gestire le pressioni sui prezzi”, che si prevede – secondo le autorità di regolamentazione finanziaria – di riportare l’inflazione a un livello relativamente normale in un secondo momento.

Nel frattempo, la Fed ha annunciato che permetterà all’inflazione di salire per un breve periodo al di sopra della media del due per cento. Molti temono che ciò si ritorcerà contro, e che i metodi progettati per affrontare l’inflazione arrivino nel momento sbagliato, dato che il coronavirus sta ancora dilagando. Mati Greenspan – fondatore di Quantum Economics ed ex analista presso la crypto exchange e-Toro – ha spiegato:

Soprattutto in questo momento, per la Fed annunciare che sta per svalutare attivamente il denaro nei conti della gente non sembra una grande idea. Così com’è, con tutti gli stimoli in corso, la gente sta già mettendo in discussione il valore del denaro. La Fed sta fondamentalmente giocando con il fuoco.

La fama di Meltem Demirors of Coin Shares ha avuto un sentimento simile, spiegando che mentre beni come le azioni stanno salendo alle stelle, questo è un segnale enorme che il dollaro si è ridotto di valore, e quindi l’aumento dei prezzi dei beni non è sempre il modo migliore per determinare come sta andando l’economia. Meltem dice:

Mentre la gente celebra il mercato azionario e i valori immobiliari sono ai massimi storici, quello che non riconosce è che non si tratta di beni che valgono di più, ma di dollari che valgono meno.

Matthew Dibb, co-fondatore di Stack – un fornitore di fondi indicizzati in Asia – ritiene che le valute crittografiche aumenteranno ancora di più se si considera la debolezza del dollaro negli ultimi mesi. Bitcoin System, ad esempio, è già salito di oltre il 60% dall’inizio dell’anno, ed è fiducioso che questo potrebbe essere l’inizio di qualcosa di molto più grande per la valuta digitale numero uno al mondo per limite di mercato.

Dibb afferma:

L’impatto maggiore per il cripto da questo simposio sarebbe un cambiamento nella politica monetaria e un ulteriore deprezzamento del dollaro americano, che potrebbe spingere il bitcoin più in alto.

Inviare l’inflazione a livelli record

Nigel Green del gruppo di consulenza finanziaria deVere ha offerto i suoi due centesimi e menzionato:

La stampa di somme storiche di denaro per elicotteri che sono state spinte nel sistema finanziario ha svalutato il dollaro e ha suscitato timori di inflazione. Non si può semplicemente stampare bitcoin. Con l’aumentare dell’incertezza, gli investitori si ammasseranno in beni rifugio, in particolare quelli non legati a un paese specifico come il bitcoin e l’oro.